Google, Apple, Facebook... I giganti hi-tech parteggiano per l'ambiente
Google, Apple, Facebook... I giganti hi-tech parteggiano per l'ambiente (Facebook, Apple, Google)

Il web per il Pianeta

Google e i colossi hi-tech celebrano la 46ª edizione della manifestazione ecologista più grande

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Il cambiamento climatico è la sfida della nostra epoca". Sono state queste le parole di Tim Cook, che all'ultima presentazione di Apple ha mostrato Liam, il robot che ricicla gli iPhone. L'impegno a favore dell'ambiente si riflette anche nella serie di app "#AppsforEarth", ben 27 e realizzate da 24 sviluppatori. Ma non solo: anche un altro colosso hi-tech, Google, oggi — venerdì — ha celebrato la 46ª edizione della più grande manifestazione ecologista a livello planetario con cinque disegni realizzati da Sophie Diao nel doodle di oggi: "Salviamo il Pianeta".

La manifestazione, istituita nel 1970 con lo scopo di promuovere la salvaguardia dell'ambiente e la tutela del Pianeta, è stata portata in primo piano anche da Facebook, che ha piazzato una "sorpresa" nelle bacheche dei suoi utenti, un biglietto (entrato ormai nelle ricorrenze del social network per le principali ricorrenze) con l'illustrazione dedicata alla particolare festa dove si vedono cinque persone (idealmente i cinque continenti) che annaffiano una pianta. E, per la prima volta, è pure animata.

Buona giornata della Terra da Facebook. Per la prima volta il bigliettino è animato
Buona giornata della Terra da Facebook. Per la prima volta il bigliettino è animato (Facebook)

Il WWF ha fatto sapere che, in Svizzera, non sono stati organizzati particolari eventi, ma è solo di qualche giorno fa lo "Swiss overshoot Day" (vedi articoli correlati), la data in cui la popolazione della Confederazione ha già consumato tutte le risorse naturali a sua disposizione. Certo è che nella sede della Nazioni Unite a New York i leader di 171 paesi hanno firmato l’accordo COP21 contro il riscaldamento globale.

Gli obiettivi del COP21
Gli obiettivi del COP21 (COP21)

La natura ci "regala" 145'000 miliardi di dollari all'anno in beni e servizi gratuiti, una cifra che supera il PIL mondiale. Eppure il Pianeta viene "ripagato con inquinamento e uso insostenibile delle risorse", ricorda l'associazione ecologista citando uno studio di economia ecologica sul valore dei servizi ecosistemici e ricordando il contributo all'ambiente naturale offerto da foreste, boschi, paludi, terra fertile, acqua pulita, ossigeno, assorbimento di carbonio, risorse alimentari e ecosistema marino.

px

Per saperne di più: il comunicato sul sito cop21.gouv.fr, la lista dei paesi che firmeranno

Condividi