Difficoltose le operazioni di spegnimento in alta quota
Difficoltose le operazioni di spegnimento in alta quota (Reuters)

Incendio Glacier 3000, nessun atto criminale

Gli inquirenti non hanno rilevato cause dolose e puntano piuttosto su un problema tecnico

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'incendio a Glacier 3000 scoppiato nella notte fra il 18 e il 19 settembre alle Diablerets (VD) non ha origine dolosa. Le indagini hanno infatti permesso di escludere un atto criminale.

Se le cause esatte non sono ancora conosciute, gli inquirenti si orientano su un problema di natura tecnica, ha detto il portavoce della polizia cantonale vodese Jean-Christophe Sauterel all'agenzia Keystone-ATS.

La polizia è ancora alla ricerca di testimoni che potrebbero aver notato l'inizio dell'incendio. L'allerta era stata lanciata da un abitante delle Diablerets attorno alle 04:30, ma il fuoco aveva cominciato a divampare ore prima.

Come noto, i due ultimi piani di Glacier 3000, ovvero il ristorante disegnato da Mario Botta e il self-service, sono andati completamenti distrutti. La funivia non ha invece subito danni e potrà tornare in servizio il 12 novembre.

Incendio a Les Diablerets

Incendio a Les Diablerets

TG 12:30 di martedì 20.09.2022

 
ATS/dielle
Condividi