Herrliberg, l'incantevole villaggio sulle rive del lago di Zurigo, dove sarebbe nata la vicenda
Herrliberg, l'incantevole villaggio sulle rive del lago di Zurigo, dove sarebbe nata la vicenda (©Keystone)

Khan vittima dei suoi vicini

Il Financial Times pubblica nuove rivelazioni sul caso del top manager di Credit Suisse, che sta scuotendo la piazza finanziaria elvetica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una tipica diatriba di vicinato: sarebbe questa in ultima analisi la causa che ha scatenato i problemi legati a Iqbal Khan, il top manager che sarebbe stato pedinato su ordine del suo ex datore di lavoro, Credit Suisse. A detta di taluni il caso sta assumendo i contorni di una crisi per la banca, con ripercussioni per l'intera piazza finanziaria elvetica.

 

Inside Paradeplatz, il portale informativo zurighese spesso assai bene informato su quanto succede ai piani alti degli istituti, dà oggi il Ceo Tidjane Thiam già per finito e si occupa della ricerca del successore, avanzando il nome di Thomas Gottstein, che guida l'entità elvetica dell'istituto. Finews cita come papabile Ulrich Körner.

La vicenda avrebbe un punto focale a Herrliberg, sulle rive del lago di Zurigo. Secondo la ricostruzione del Financial Times Khan ha comprato un terreno vicino alla villa del suo capo, demolendo l'immobile esistente per costruire una nuova lussuosa abitazione. I lavori sarebbero andati avanti per quasi due anni, in parte anche durante i fine settimana. Thiam si sarebbe lamentato di questo presso il presidente del CdA Urs Rohner.

Nel gennaio di quest'anno, un paio di mesi dopo che Khan e sua moglie erano entrati nella nuova casa, la coppia viene invitata a cena - con altri dipendenti Credit Suisse - dal presidente della direzione. Qui sarebbe avvenuto un grave litigio: Khan avrebbe rimproverato l'amica di Thiam (che è separato dalla moglie) per aver piantato due alberi che a suo dire gli avrebbero tolto la vista lago. A quel punto il Ceo avrebbe preso da parte il sottoposto - responsabile della gestione patrimoniale - per lamentarsi del comportamento avuto con la sua fidanzata. I due dirigenti sarebbero quasi venuti alle mani e sarebbero stati separati solo grazie all'intervento della moglie di Khan.

Fra i due top manager, secondo il Financial Times, covava comunque da tempo un certo risentimento. Khan sarebbe infatti stato frustrato dalla mancanza di considerazione di cui gode presso Credit Suisse.

ATS/SP
Condividi