Il nuovo centro dati della Green è costato 70 milioni di franchi (keystone)

La "Ferrari" dei data center

Il più grande e moderno centro dati della Svizzera è stato inaugurato martedì a Lupfig (AG)

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Lupfig nel canton Argovia, la società Green.ch ha inaugurato martedì alla presenza del consigliere federale Guy Parmelin il più grande e moderno centro dati svizzero.

Nato per soddisfare le esigenze in materia di immagazzinamento sicuro delle informazioni digitali di clienti del calibro di Amazon, Alibaba, Google e Microsoft, il "bunker" protetto dai più sofisticati sistemi di sicurezza dispone anche di un supercalcolatore: uno strumento fondamentale per i bisogni di una clientela la cui identità rimarrà comunque segreta.

Oltre ai gruppi elettrogeni d'emergenza il supercentro della Green.ch dispone anche di un imponente sistema anti-incendio a schiuma chimica.
Oltre ai gruppi elettrogeni d'emergenza il supercentro della Green.ch dispone anche di un imponente sistema anti-incendio a schiuma chimica. (keystone)

Realizzato in tempo record, il centro costato 70 milioni di franchi si estende su una superficie di oltre 12'000 metri quadrati e sorge accanto agli altri edifici del primo centro di calcolo che la società ha edificato a Lupfig a partire dal 2010.

"Con questo data center, ha detto alla stampa il presidente del consiglio d'amministrazione di Green Franz Grüter, la nostra società offre il massimo realizzabile oggi, sia dal profilo delle prestazioni dei server, sia per quanto riguarda la loro efficienza energetica."

RG/mpe
Condividi