A un anno dalla prima vittima del Covid-19 in Svizzera (Keystone)

La Svizzera si ferma per ricordare

Alle 11.59 sarà osservato un minuto di silenzio per commemorare le oltre 9'300 vittime del Covid-19 nella Confederazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il 5 marzo 2020 si registrava la prima morte legata al Covid-19 nella Confederazione e oggi, venerdì, la Svizzera commemorerà le oltre 9'300 vittime del coronavirus con un minuto di silenzio e i rintocchi delle campane.

Il presidente della Confederazione Guy Parmelin ha invitato tutta la popolazione a osservare un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del virus alle 11.59. Al termine di esso, le chiese suoneranno le proprie campane.

Con questo momento di raccoglimento non si vogliono solo ricordare i morti ed esprimere solidarietà verso chi ha perso una persona cara, si vuole anche rivolgere un pensiero a chi soffre tuttora per la malattia, a chi si sta riprendendo e a chi li ha sostenuti durante il processo.

Il Consiglio federale, dopo aver consultato i due presidenti delle Camere, ha deciso di non organizzare una cerimonia commemorativa ufficiale. La scelta è stata dettata da ragioni di tipo epidemiologico.

 
ATS/YR
Condividi