La trappola dei debiti

Prestiti personali o carte di credito. Facili da ottenere, ma possono causare grossi problemi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il piccolo credito non è difficile da ottenere. Non occorrono particolari garanzie. Un posto di lavoro, un'entrata regolare e nessun problema con eventuali prestiti precedenti. Oltre al credito in contanti bisogna aggiungere quello che si ottiene tramite le carte di credito o le carte clienti rilasciate da alcuni grandi magazzini.

RG 18.30 del 17.09.19: il fenomeno illustrato da Marzio Minoli
RG 18.30 del 17.09.19: il fenomeno illustrato da Marzio Minoli
 

A fine 2018 in Svizzera queste voci ammontavano a circa 8 miliardi di franchi. A questi si devono aggiungere i leasing per altri 8 miliardi circa. La cifra di per sé non è molto elevata, se si pensa che il totale dei debiti privati, ipoteche comprese, è di circa 1'400 miliardi. Ma a volte è il costo sociale a pesare, per chi non riesce a far fronte agli impegni.

RG 18.30 del 18.09.19: Il contributo di Marzio Minoli e Nicola Lüönd sul ruolo delle carte di credito
RG 18.30 del 18.09.19: Il contributo di Marzio Minoli e Nicola Lüönd sul ruolo delle carte di credito
 

La voce carte di credito è sicuramente uno degli elementi più importanti quando si parla di indebitamento. Ma ci sono anche le carte clienti che danno anche la possibilità di prelevare contanti.

Il pericolo dell'indebitamento

Il pericolo dell'indebitamento

Il Quotidiano di martedì 17.09.2019

 

La percezione comune è che le carte di credito favoriscano l'indebitamento, ma non è sempre così. La carta di credito è diventata una necessità come mezzo di pagamento. L’importante è gestirla con oculatezza.

 
Marzio Minoli/Nicola Lüönd
Condividi