I veicoli automatizzati viaggerebbe dentro un tunnel dal diametro di 6 metri, a una profondità di 50 metri, a 30 km/h e 24 ore su 24
I veicoli automatizzati viaggerebbe dentro un tunnel dal diametro di 6 metri, a una profondità di 50 metri, a 30 km/h e 24 ore su 24 (keystone/cargotube)

Metrò per merci, Musk investe

I dollari del fondatore di SpaceX e CEO di Tesla nel progetto elvetico di "Cargo sous terrain"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il progetto di "Cargo sous terrain", una rete di collegamenti sotterranei per il trasporto di merci su veicoli automatizzati che dovrebbe estendersi dal Lemano al Lago di Costanza permettendo di ridurre la circolazione dei camion, ha trovato il primo investitore straniero ed è un nome famoso. I promotori hanno firmato un contratto con la Hyperloop One, startup legata all'imprenditore statunitense di origine sudafricana Elon Musk.

Musk è conosciuto quale fondatore di SpaceX, che lancia razzi nello spazio e riesce a recuperarne il primo stadio facendolo atterrare su piattaforme in mare, CEO del produttore di auto elettrice Tesla e cofondatore del sistema di pagamento via internet PayPal.

Hyperloop dispone di un capitale di 120 milioni di dollari, da usare per tecnologie pionieristiche destinate al trasporto di merci e persone. Il progetto di "Cargo sous terrain" era stato presentato il 26 gennaio a Zurigo. Gode del sostegno della Confederazione, di FFS Cargo e di Swisscom fra gli altri. Esiste uno studio di fattibilità per un primo troncone di 70 chilometri fra la regione di Härkingen/Niederbipp (tra Berna e Soletta) e i centri logistici zurighesi. Costo: 3,55 miliardi finanziati interamente da privati.

pon/ATS

Condividi