Proteste davanti alla sede dell'azienda
Proteste davanti alla sede dell'azienda (Keystone)

Molestie, RTS sospende due quadri

La decisione è stata presa dopo l'inchiesta di Le Temps che ha rivelato delle disfunzioni all'interno dell'azienda

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

RTS ha sospeso i due quadri citati in un articolo di Le Temps di sabato concernente dei casi di mobbing e molestie. Nel frattempo sono state aperte due indagini, che saranno affidate a un agente esterno, che dovrà raccogliere ulteriori testimonianze.

La misura durerà per tutta la durata delle indagini, ha comunicato martedì la direzione dell'emittente romanda. RTS ha adottato queste "misure concrete e immediate" dopo l'incontro di lunedì con l'Unione svizzera dei mass media (SSM), accompagnata da una rappresentante del Collettivo di sciopero delle donne di RTS. "Molte persone non sono state ascoltate e ce ne rammarichiamo profondamente. I nostri pensieri vanno alle vittime", si legge in un comunicato.

L'inchiesta di Le Temps, che si basa su circa 30 testimonianze anonime, ha rivelato delle disfunzioni all'interno dell'azienda. Tre i collaboratori invischiati, tra cui l'ex presentatore Darius Rochebin, ora attivo in Francia.

La pressione nel frattempo cresce: del caso si stanno occupando anche altri quotidiani e non solo romandi. 24 Heures riferisce di segnalazioni rimaste inascoltate e risalenti già al 2014 e il Tages-Anzeiger chiama in causa direttamente la "doppia responsabilità" dell'attuale direttore della SSR Gilles Marchand, fino al 2017 alla guida della RTS.

FD/ATS
Condividi