Werner Latscha (a destra), in una foto che lo ritrae nel giugno del 1998, all'epoca in cui passò il testimone della presidenza del Museo dei trasporti all'ex consigliere di stato lucernese Heinrich Zemp (Keystone)

Morto a 94 anni Werner Latscha

Presiedette la direzione generale delle FFS dal 1984 al 1990 e fu il padre dell'abbonamento 1/2 prezzo

Avvocato e membro della direzione generale delle FFS al tempo in cui l'azienda era ancora una regia federale, Werner Latscha, figlio di un impiegato dell'azienda dei trasporti zurighese, nacque a Zurigo nel 1925. Membro della direzione generale per nomina del governo dal 1974 e presidente delle FFS dal 1984, Latscha contribuì in modo fondamentale allo sviluppo dell'offerta ferroviaria nazionale e alla creazione dell'abbonamento 1/2 prezzo.

Dall'1984 al 1991 Latscha fece parte anche del consiglio d'amministrazione di Swissair e dal 1990 al 1998 accettò di partecipare e di condurre in veste di suo presidente, al risanamento finanziario del Museo dei trasporti di Lucerna. Membro del Partito socialista, si contraddistinse per uno stile di conduzione sobrio e di grande competenza, che rifuggiva ogni sensazionalismo.

Werner Latscha è morto lo scorso 29 novembre e la sua scomparsa è stata resa nota sabato dalle stesse FFS, con un annuncio funebre pubblicato sabato sulle pagine della Neue Zürcher Zeitung.

ATS/mpe
Condividi