Juncker intervistato dal giornalista della RTS Darius Rochebin
Juncker intervistato dal giornalista della RTS Darius Rochebin (RTS)

"Negoziati, Berna deve muoversi"

Svizzera-UE: il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker vuole un’intesa al più presto; “il Ticino? Mi piace tanto ma mi dispiace che i ticinesi votino a destra”

Il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker esorta Berna a trovare “un'intesa d’insieme” con Bruxelles al più presto. "Il tempo stringe", ha affermato in un'intervista rilasciata alla televisione RTS.

"Negoziate e concludete con me: entro un anno non ci sarò più e vedrete", ha aggiunto. Dopo la sua partenza, "potrebbe essere francamente negativo" per la Svizzera, ha messo in guardia, senza però perdere la speranza di trovare un accordo con i suoi "amici". "Il tempo stringe: stiamo negoziando con il Regno Unito e non vogliamo che i negoziati si accavallino", ha precisato.

Juncker ha pure dichiarato di essere stato spesso in Ticino, ma di non aver amato il riflesso dei ticinesi di votare molto a destra: “Ma continuerò a voler bene ai ticinesi!”, ha aggiunto.

 

La Svizzera potrebbe un giorno entrare nell’Unione Europea? A questa domanda ha risposto: “Un tempo credevo di sì, ma ora non mi faccio illusioni: gli svizzeri non rinunceranno mai alla loro sovranità”

ATS/RTS/ludoC

Condividi