Uno degli esempi citati da TravailSuisse
Uno degli esempi citati da TravailSuisse (keystone)

Nessuna crisi per i vertici

Gli emolumenti dei direttori d'azienda salgono in proporzione molto maggiore rispetto a quelli dei dipendenti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli stipendi dei direttori d'azienda sono saliti mediamente del 17% tra il 2011 e il 2016, a fronte d'un aumento del 3,4% per quelli dei normali dipendenti. E' quanto constata TravailSuisse, osservando con apprensione che il divario s'è allargato malgrado nel frattempo il popolo abbia approvato l'iniziativa sulle retribuzioni eccessive.

I responsabili di gran parte delle 27 imprese prese in esame lo scorso anno hanno percepito il 5% in più sull'arco di 12 mesi, tanto che la forbice tra il minore e il maggior salario s'attestava a 1:51 contro l'1:45 del 2011.

La confederazione sindacale fa notare che la tendenza riguarda tutti i rami economici. Come esempio viene citato Richard Ridinger, numero uno del gruppo basilese Lonza, che ha guadagnato un importo di 76 volte superiore a quello assegnato agli impiegati di più infimo livello. Significativa è anche la differenza riscontrata nella società Valora, dove la proporzione è passata da 1:23 a 1:59 in appena cinque anni.

ATS/dg

Condividi