Attualmente solo il 10% delle aziende sul territorio cantonale sono bio

Neuchâtel, vigneti a tutto bio

Approvata mozione dei Verdi liberali che chiede di convertire le proprietà viticole e agricole del Cantone in coltura biologica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I deputati neocastellani hanno approvato giovedì  (68 favorevoli e 35 contrari) una mozione dei Verdi liberali che chiede di convertire le proprietà viticole e agricole del Cantone in coltura biologica. Il Consiglio di Stato voleva trasformare la mozione in postulato.

"Dal momento che l'impatto nefasto dei prodotti fitosanitari sulla fauna, sulla flora e sugli umani non deve essere più dimostrato, conviene agire e lo Stato deve avere un ruolo esemplare in questo ambito", ha dichiarato Mauro Moruzzi, uno degli autori della mozione. In totale il Cantone possiede circa 1'000 ettari di terreno agricolo ripartiti in circa 300 parcelle lavorate da 145 contadini.

Attualmente solo il 10% delle aziende sul territorio cantonale sono bio. La mozione chiede al governo cantonale di far uso delle sue competenze e di proporre al più presto un piano di conversione.

ATS/M. Ang.

Condividi