Lukas Engelberger, presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità, e il consigliere federale Alain Berset
Lukas Engelberger, presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità, e il consigliere federale Alain Berset (Keystone)

"Non politicizzare il vaccino"

Appello di Confederazione e cantoni all'unità per uscire dalla pandemia - Attesa della decisione di Swissmedic per la terza dose

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

“Non bisogna politicizzare il vaccino”. Questo l’appello lanciato da Lukas Engelberger, presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità, durante una conferenza stampa in cui Alain Berset ha sottolineato l’importanza dell’unità per uscire dalla pandemia che divide la scoietà.

Il consigliere federale ha rilevato che Confederazione e cantoni sono d’accordo sulla necessità di aumentare ulteriormente il tasso di vaccinazione della popolazione prima dell’inverno, per minimizzare il rischio di sovraccarico degli ospedali durante la stagione fredda.

Per quanto riguarda la terza dose di vaccino si è ancora in attesa della decisione di Swissmedic, ma Berset ha rilevato che in un primo tempo interesserà una fascia ristretta della popolazione, come gli ultraottantenni, tra i quali si è notato una diminuzione dell’efficacia del vaccino con il passare del tempo.

 

Aumentano i casi, diminuiscono i pazienti

Sono 1'478 i nuovi casi di coronavirus segnalati giovedì dall’Ufficio federale della sanità pubblica, confermando la tendenza all’aumento registrata negli ultimi giorni. La media su 7 giorni, di 1'015 infezioni, è in crescita del 15% rispetto a una settimana fa. Allo stesso tempo diminuiscono le ospedalizzazioni, con 13 nuovi ricoveri, così come i pazienti Covid negli ospedali svizzeri, dove sono ricoverate 366 persone, 113 delle quali nei reparti ci cure intense. Sono 7 i nuovi decessi legati al Covid-19.

Sbloccati 50 milioni per l'offensiva vaccinale

Affinché l'offensiva vaccinale anti-Covid voluta dal Consiglio federale possa concretizzarsi, la Delegazione delle finanze del parlamento (DelFin) ha deciso di sbloccare immediatamente 50 milioni di franchi dei 96,2 richiesti dal governo. Tale somma servirà per sostenere la settimana di vaccinazione in novembre (8-14), per aumentare il numero di centri mobili di consulenza e di vaccinazione nonché per l'impiego di consulenti nei Cantoni. Tali misure saranno per la maggior parte attuate dai Cantoni, mentre la Confederazione sostiene e cofinanzia la campagna nazionale, precisa una nota odierna dei servizi parlamentari.

 
sf/ATS
Condividi