La rotta mediterranea ha provocato migliaia di morti anche nel 2019 (Keystone)

"Non possiamo chiudere gli occhi"

I vescovi svizzeri e la Chiesa evangelica sostengono finanziariamente un'alleanza che soccorre i migranti nel Mediterraneo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Quasi 1'300 persone sono morte annegate nel Mediterraneo nel 2019 cercando di raggiungere l'Europa. La Conferenza dei vescovi svizzeri ha pertanto deciso di fare la sua parte nel tentativo di arginare questo drammatico problema, sostenendo "United4Rescue" con 10'000 franchi. L'azione è stata coordinata con la Chiesa evangelica riformata, che ha confermato anch'essa di aver versato alcune migliaia di franchi.

L'organizzazione tedesca sta cercando di acquistare un'imbarcazione per soccorrere i migranti in mare. Alcuni ritengono però che in questo modo si faccia il gioco dei passatori, attirando ancora più persone sulla pericolosa rotta. "Non vogliamo di certo sostenere le bande di passatori, ma da cristiani non possiamo chiudere gli occhi e aspettare che qualcuno trovi una soluzione mentre le persone continuano a morire in mare", ha dichiarato Encarnación Berger-Lobato, portavoce della Conferenza dei vescovi.

 
La chiesa sostiene i migranti

La chiesa sostiene i migranti

TG 12:30 di giovedì 30.01.2020

 
FD/PP
Condividi