Lo scorso anno si è chiusa la decennale vertenza sui prodotti ETA, filiale di Swatch attiva pure in Ticino
Lo scorso anno si è chiusa la decennale vertenza sui prodotti ETA, filiale di Swatch attiva pure in Ticino (keystone)

Non solo pandemia per la COMCO

Il bilancio del 2020 sul fronte della concorrenza in Svizzera: la decisione su ETA e la sanzione a UPC fra i momenti significativi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il sostegno finanziario della Confederazione ad aziende in difficoltà a causa della crisi ha dato lavoro alla Commissione della concorrenza nel corso del 2020. In particolare, si legge in un bilancio di oggi, martedì, la COMCO ha dato luce verde alle garanzie per i prestiti alle compagnie aeree Swiss ed Edelweiss, ma pure bocciato l'aiuto per SR Technics, che era già in difficoltà nel 2019.

Fra gli altri temi rilevanti, si citano la liberalizzazione del mercato del gas nella Svizzera centrale, con riflessi futuri in tutto il Paese, e la decisione dopo una vertenza decennale di permettere a ETA, filiale di Swatch, di vendere ai marchi di sua scelta le sue componenti per orologi.

UPC multata

UPC multata

TG di martedì 20.10.2020

 

Per quanto riguarda i diritti di trasmissione del campionato di disco su ghiaccio, in settembre la COMCO ha inflitto una multa di 30 milioni di franchi a UPC Svizzera, accusata di aver abusato di una posizione dominante non permettendo a Swisscom di mostrare live degli incontri. Swisscom stessa, infine, è finita sotto inchiesta in settembre riguardo alla rete di fibra ottica.

ATS/pon
Condividi