Il Consiglio nazionale ha approvato la revisione della Legge sulle telecomunicazioni (Keystone)

Nuove armi contro il roaming

Il Nazionale vuole dare al Consiglio federale la possibilità di lottare contro i prezzi eccessivamente elevati della telefonia mobile all'estero

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Consiglio federale dovrà essere autorizzato in futuro a lottare contro le tariffe di roaming eccessivamente elevate. È quanto prevede la revisione della Legge federale sulle telecomunicazioni approvata venerdì dal Consiglio nazione per 192 voti a 1.

"Il roaming nell'Unione europea è stato abolito dalla scorsa estate", ha ricordato la ministra Doris Leuthard. "Noi non facciamo parte dell'UE e non abbiamo un accordo in questo senso, ma miriamo a trovare soluzioni soddisfacenti con i fornitori di accesso", ha precisato.

Il plenum ha anche deciso che tutti i dati trasmessi via internet vengano trattati allo stesso modo (neutralità della rete). I fornitori dovranno informare quando le informazioni vengono trattate diversamente da un punto di vista tecnico o economico (come ad esempio nel caso di rallentamenti per alcuni servizi).

La Camera del popolo ha inoltre deciso di rafforzare la protezione dei bambini e dei ragazzi facendo propria l'idea della commissione preparatoria che i fornitori non si limitino a bloccare l'accesso di loro clienti a siti pornografici, ma adottino misure per sopprimerne i contenuti.

ATS/WytA
Condividi