Non potrà inoltre esserci una coesistenza di colture transgeniche e tradizionali
Non potrà inoltre esserci una coesistenza di colture transgeniche e tradizionali (keystone)

OGM, moratoria prolungata

Il Nazionale estende fino al 2021 il divieto di coltivare in Svizzera organismi geneticamente modificati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il divieto di coltivare organismi geneticamente modificati (OGM) in Svizzera, che scade a fine 2017, è da estendere per altri quattro anni. Lo ha deciso oggi, martedì, il Consiglio nazionale approvando, con 146 voti contro 39 e 3 astenuti, la revisione legge federale sull'ingegneria genetica. La ricerca continuerà tuttavia ad essere possibile.

Dopo un dibattito dai toni accesi, fra chi ha provato a convincere i colleghi della bontà dell’ingegneria genetica e chi invece ha sottolineato che agricoltura e popolazione non vogliono OGM, la Camera del popolo ha inoltre deciso che in Svizzera non potrà esserci una coesistenza di colture transgeniche e tradizionali.

La competente commissioni chiedeva una moratoria indeterminata, ma la maggioranza dei parlamentari non ha voluto chiudere definitivamente la porta alle OGM. La stessa ministra dell’ambiente, Doris Leuthard, nel suo intervento ha messo in dubbio la compatibilità internazionale di una moratoria senza data di scadenza. L’oggetto deve ora essere discusso dal Consiglio degli Stati.

ATS/ludoC

DAL TG20.00:

OGM, divieto fino al 2021

OGM, divieto fino al 2021

TG 20 di martedì 06.12.2016

Condividi