Il presidente della Confederazione Guy Parmelin (Keystone)

Parmelin ricorda le vittime del virus

Il presidente della Confederazione vuole omaggiare i 9'300 morti a causa della pandemia in Svizzera, il 5 marzo, con un minuto di silenzio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il presidente della Confederazione, Guy Parmelin, invita la popolazione a osservare un minuto di silenzio il 5 marzo a mezzogiorno, per ricordare le quasi 9’300 persone morte in Svizzera in seguito alla pandemia di coronavirus.

"Un gesto semplice, che potrà essere accompagnato dalle campane delle chiese", ha detto Parmelin, che è stato sollecitato anche su un eventuale passaporto vaccinale in Svizzera dichiarando che le discussioni sono ancora in corso.

“Tutti conoscono qualcuno che è stato malato o che ha perso una persona cara: questo permetterà una riflessione su questa pandemia, in tutta semplicità”, ha detto il ministro dell’economia.

ATS/Gis
Condividi