Le persone con un impiego erano 5'044 milioni (Keystone)

Più occupati in Svizzera

Aumentano dello 0,7%, ma crescono pure coloro che non hanno un lavoro

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le persone con un impiego erano 5,044 milioni in Svizzera nel secondo trimestre di quest’anno, registrando un incremento dello 0,7% rispetto allo stesso periodo del 2017. Tuttavia, anche i disoccupati sono aumentati di 0,2 punti percentuali, attestandosi al 4,6%, come indicano giovedì i dati dell’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO).

 

Il numero degli uomini occupati è salito dell’1%, quello delle donne dello 0,3%, indica l’Ufficio federale di statistica. In un anno sono aumentati sia il numero di lavoratori svizzeri che stranieri, rispettivamente dello 0,6% e dello 0,8%. Di questi ultimi, la progressione più forte si è registrata tra i titolari di un permesso di domicilio (+2,5%), seguiti dai frontalieri (+0,8%) e da coloro che sono in possesso di un permesso di dimora temporaneo (+0,2%). Sono invece in controtendenza quelli con permesso di dimora B o L, che vivono in Svizzera da almeno 12 mesi (-2,7%).

Le persone che risultavano senza una professione, invece, erano 226'000 secondo la definizione ILO, ovvero 13'000 in più di un anno prima. Se si considerano le fasce di età, si è indebolita la disoccupazione giovanile (15-24enni), il cui tasso è passato dal 6,9% al 6,4%, e anche quella per i 50-64enni, scesa dal 4,2% al 3,9%. Si è invece intensificato il dato per le persone tra i 25 e i 49 anni, passato dal 4,2% al 4,9%.

ats/sulma
Condividi