Alla sbarra per la seconda volta, ma il giudizio non cambia (keystone)

Razzismo: condannati giovani UDC

Confermata, e inasprita, la condanna inflitta in prima istanza a due esponenti di primo piano della sezione bernese

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Tribunale superiore di Berna ha confermato la condanna per discriminazione razziale inflitta ai copresidenti della sezione giovanile cantonale dell'Unione democratica di centro Nils Fiechter e Adrian Spahr. 

I due sono stati puniti con una pena pecuniaria di 30 aliquote giornaliere, sospesa: in totale 4'800 franchi (3'300 in prima istanza) per l'uno e 3'600 per l'altro per la pubblicazione in internet d'una caricatura offensiva.   

L'illustrazione, ideata per una campagna elettorale, mostrava uno svizzero vestito con un costume tradizionale che si tappava il naso davanti a della spazzatura ammucchiata davanti a un accampamento di nomadi. Il disegno era accompagnato dall'esortazione a dire di no ai luoghi di transito per zingari stranieri.

ATS/dg
Condividi