Il consigliere nazionale UDC Roger Köppel
Il consigliere nazionale UDC Roger Köppel (Keystone)

Roger Köppel non deve perdere l’immunità

La commissione degli Stati si oppone a quella del Nazionale – Confermata la perseguibilità di Fabian Molina

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’immunità del consigliere nazionale UDC Roger Köppel non deve essere revocata, secondo la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati, che va così contro la decisione presa da quella del Nazionale, che dovrà quindi pronunciarsi di nuovo.

Il deputato zurighese è sospettato di violazione del segreto d'ufficio, per aver diffuso sul suo canale video "Weltwoche Daily" documenti confidenziali elaborati dalla Commissione di politica estera, che ha sporto querela. A fine marzo il giornalista e parlamentare aveva riferito del sequestro di orologi svizzeri di lusso in una filiale moscovita del produttore svizzero Audemars Piguet.

Il consigliere nazionale socialista Fabian Molina
Il consigliere nazionale socialista Fabian Molina (Keystone)

La commissione degli Stati ha invece concordato che il consigliere nazionale socialista Fabian Molina è perseguibile senza una revoca dell’immunità. Il deputato era stato denunciato per aver partecipato a una contromanifestazione non autorizzata, in contemporanea a un corteo contro le misure restrittive in febbraio a Zurigo, e per aver violato il divieto di nascondere il volto. L’accusa non ha infatti legami con il suo mandato come consigliere nazionale.

Revocata l'immunità a Roger Köppel

Revocata l'immunità a Roger Köppel

TG 20 di mercoledì 11.05.2022

 
ATS/sf
Condividi