Questo modello è già stato introdotto in alcune scuole oltre Gottardo (TiPress)

Scuola svizzera verso il futuro

Gli studenti avranno più libertà di scelta sul loro percorso formativo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La scuola svizzera mette al centro gli allievi. Non saranno, quindi, più professori e direttori d’istituto, ma gli alunni in prima persona a stabilire il proprio orario scolastico. È quando già succede in diverse strutture svizzero tedesche ed è l’obiettivo del nuovo orientamento pedagogico che, il prossimo 18 settembre, inaugurerà a Zurigo un percorso formativo innovativo destinato ai futuri docenti.

"I maestri dovranno essere anche degli accompagnatori scolastici - ha affermato il promotore di questa formazione, Christian Müller - Dovranno seguire, anche con l'aiuto dell'informatica, il percorso scolastico che ogni allievo sceglierà di propria iniziativa".

Gli studenti avranno più libertà di scelta e potranno anche avvalersi di lezioni registrate e trasmesse su canali Youtube, oltre ad ottenere un bonus in caso dovessero occuparsi dei compagni più in difficoltà. "Trascorreranno in aula, come da tradizione, la metà circa dell'orario scolastico. Per l'altra metà dovranno invece sapersi organizzare da soli, scegliendo il proprio percorso formativo, tendendo conto comunque delle indicazioni di docenti e esperti", ha spiegato Müller.

Questo modello, già introdotto in alcune scuole medie e licei oltre San Gottardo, potrebbe essere da esempio per tutto il paese.

RG/AnP
Condividi