Quattro giorni con morti per annegamento da nord a sud del paese
Quattro giorni con morti per annegamento da nord a sud del paese (archivio tipress)

Sei annegati in quattro giorni

Pesante il bilancio delle vittime degli incidenti balneari in Svizzera: come a Tegna e a Caslano, decessi anche in altre regioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Da giovedì almeno sei persone, delle quali due in Ticino, sono morte in incidenti in piscine, laghi e fiumi svizzeri. A questa tragica conta va aggiunta una persona ancora dispersa nel lago di Ginevra. Si tratta di un 74enne del Vallese che, sceso dalla barca per nuotare, è improvvisamente andato a fondo. Ancora, una donna di 65 anni vittima di un incidente venerdì nel lago di Neuchâtel, a Chevroux (VD), è deceduta a causa delle lesioni riportate.

Venerdì e sabato i due annegamenti a Tegna e Caslano: vittime un ragazzo di 14 anni ed un 78enne di nazionalità francese.

Un incidente di nuoto si è verificato sabato nella piscina di Reinach (BL): Un bambino di sette anni è stato trovato in acqua privo di sensi. Un bagnino ha iniziato la rianimazione prima che venisse portato in ospedale in ambulanza. Infine un 59enne è annegato nel fiume Aare a Berna, probabilmente a seguito di un malessere.

Annega un turista a Caslano

Annega un turista a Caslano

Il Quotidiano di sabato 18.06.2022

 
Ats/sdr
Condividi