Ignazio Cassis (keystone)

"Situazione problematica" per Cassis

Secondo diversi parlamentari un secondo mandato in Governo per il ticinese dipenderà dallo spinoso dossier dell'Accordo quadro

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

“Per Ignazio Cassis probabilmente la situazione si farà molto problematica in futuro”. A dirlo è Franz Grüter, consigliere nazionale UDC e vicepresidente della Commissione di politica estera, in merito alla posizione del consigliere federale in vista del rinnovo di Governo fra due anni.

Il capo del Dipartimento degli esteri è stato più volte nel mirino dei media negli ultimi mesi e criticato da più parti per il dossier dell’Accordo quadro con l’Unione Europea. “Per la sinistra Cassis avrebbe dovuto avanzare più rapidamente. Ma anche per l’UDC è un problema: è stato eletto perché ha promesso che avrebbe premuto il tasto reset nelle relazioni con Bruxelles e non l’ha fatto”, continua Grüter.

Secondo la deputata Elisabeth Schneider-Schneiter (PPD), se Cassis non dovesse riuscire a intendersi con Bruxelles a favore della via bilaterale, la sua situazione si complicherebbe; in caso contrario potrebbe uscirne da vincitore. Una situazione difficile quella del ticinese anche per il deputato socialista Fabian Molina che reputa però prematuro parlare del rinnovo del Governo.

RG/YR
Condividi