(keystone)

Streaming per il cinema elvetico

Legge sul cinema: anche il Nazionale vuole che i siti di film online, come Netflix, investano il 4% dei ricavi svizzeri nella produzione di film elvetici

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le piattaforme di streaming, come Netflix o Disney, devono investire il 4% del loro reddito lordo generato in Svizzera (o pagare una tassa equivalente) nella produzione di film elvetici indipendenti. Il Consiglio nazionale si è allineato oggi agli Stati nell'ambito della revisione della legge sul cinema.

Il progetto è stato voluto dal Governo per proteggere il settore. Secondo la maggioranza l'obbligo dovrebbe contribuire a creare condizioni analoghe per i fornitori svizzeri ed esteri e, dall'altro, a rafforzare l'industria cinematografica elvetica in modo duraturo. Il consigliere federale Alain Berset ha inoltre sottolineato come i Paesi vicini dispongano di norme analoghe con obblighi di investimento molto più elevati.

Una minoranza di destra - formata dall'UDC e da parte del PLR - era contraria, ma la proposta di non introdurre nessun obbligo di investimento è stata bocciata con 121 voti a 65 e 5 astensioni. Allo stesso modo è stata respinta una richiesta di ridurre il contributo dal 4 al 2%, con 119 voti a 71. Il dossier torna agli Stati.

 
Il Faro: la "Legge Netflix"

Il Faro: la "Legge Netflix"

TG 20 di martedì 09.03.2021

 
Il Nazionale abbassa la "tassa Netflix"

Il Nazionale abbassa la "tassa Netflix"

TG 19:29 di lunedì 07.09.2020

 
ATS/dielle
Condividi