Studenti in piazza per il clima

Manifestazioni a Basilea, Berna, Zurigo e San Gallo. I giovani chiedono a comuni e cantoni di dichiarare l'emergenza climatica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli studenti delle scuole cantonali manifestano venerdì a Basilea, Berna, Zurigo e San Gallo. Preoccupati per il loro futuro chiedono a comuni e cantoni di dichiarare l'emergenza climatica, come già fatto, per esempio, a Londra.

RG 12.30 del 21.12.2018: il reportage di Gianluca Olgiati
RG 12.30 del 21.12.2018: il reportage di Gianluca Olgiati
 

Un primo sciopero (organizzato in seguito all'appello in difesa del Pianeta della 15enne svedese Greta Thunberg al Cop 24 di Katowicee) si era già svolto venerdì scorso a Zurigo, oggi la protesta si è allargata ad altre città svizzere.

"Molti giovani in Svizzera non sono d'accordo con la politica odierna, come per esempio con la legge sul CO2 nella Confederazione ma anche con ciò che accade a livello internazionale - spiega Marie-Claire Graf, una delle organizzatrici della manifestazione degli studenti a Zurigo -. Dobbiamo dire basta. C'è una crisi che mette in pericolo la nostra esistenza, quella del clima. E ora dobbiamo occuparcene, dobbiamo chiedere un cambiamento della politica nell'economia, nella società e questo è il nostro obiettivo oggi, rendere attenti le persone su questo tema. Anche perché molti giovani non hanno diritto di voto e quindi non hanno modo di far sentire la loro voce in politica".

Prima Pagina 12.00 del 21.12.2018: le considerazioni di Marie-Claire Graf, una delle organizzatrici della manifestazione degli studenti a Zurigo
Prima Pagina 12.00 del 21.12.2018: le considerazioni di Marie-Claire Graf, una delle organizzatrici della manifestazione degli studenti a Zurigo
 

PP/M. Ang.

Studenti in strada per il clima

Studenti in strada per il clima

TG 12:30 di venerdì 21.12.2018

Lo sciopero del clima

Lo sciopero del clima

TG 20 di venerdì 21.12.2018

Condividi