Domani la giornata mondiale
Domani la giornata mondiale (keystone)

Svizzera, è allarme epatite

Previsto un grave aumento delle malattie del fegato; al via una campagna nazionale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono attualmente 80'000 le persone in Svizzera affette dall’epatite C e 24'000 dalla B, ma la metà non presenta sintomi. Lo si legge oggi, lunedì, in una nota del gruppo di esperti SEVHep, che aggiunge di aspettarsi un importante aumento di gravi malattie del fegato nei prossimi anni.

Una strategia nazionale per estirpare l’epatite virale entro il 2030 è in corso d’elaborazione. Domani ricorrerà la giornata mondiale contro la malattia e per l’occasione debutterà una campagna ad hoc.

L’Ufficio federale sella sanità ha nel frattempo esteso la presa a carico da parte dell’assicurazione di base delle spese per tre farmaci di nuova generazione: Viekirax, Exviera e Olysio. Ne beneficeranno circa 900 pazienti aggiuntivi. Nei giorni scorsi a San Gallo è invece stato somministrato per la prima volta in Svizzera un vaccino contro l’epatite C (VEDI CORRELATE).

A livello mondiale, circa 400 milioni di persone vivono con una epatite virale e ogni anno 1,4 milioni ne muoiono.

ATS/ludoC

Dal TG20:

L'ospite in studio, Andreas Cerny

L'ospite in studio, Andreas Cerny

TG 00:36 di martedì 28.07.2015

Dal Quotidiano:

Debellare l'epatite entro il 2030

Debellare l'epatite entro il 2030

Il Quotidiano di lunedì 27.07.2015

Condividi