Riapertura per i viaggiatori provenienti da Paesi a basso rischio (keystone)

Svizzeri in Thailandia senza quarantena

Dal primo novembre turismo facilitato. Necessari però vaccinazione e due test

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I viaggiatori svizzeri (e di una quarantina di Paesi in tutto considerati a basso rischio dal profilo pandemico) potranno tornare in vacanza in Thailandia dal 1° di novembre senza bisogno di mettersi in quarantena al loro arrivo. Lo ha reso noto l'ufficio del turismo thailandese oggi, venerdì, a Berna. La decisione estende un precedente provvedimento adottato una decina di giorni fa, pure con effetto dal prossimo mese, ma applicabile solo a chi proviene da una decina di Stati. La Confederazione era rimasta esclusa.

Stando al premier Prayut Chan-o-cha, Bangkok e il resto del regno sono ora meglio attrezzati per far fronte ai rischi. Tuttavia, ai turisti in arrivo vengono poste precise e severe condizioni. La vaccinazione sarà richiesta e non solo quella: i turisti dovranno presentare il risultato negativo di un test effettuato prima della partenza e sottoporsi a un secondo tampone una volta in loco. Ulteriori dettagli saranno resi noti lunedì prossimo.

Da fine settembre la quarantena in albergo era già stata ridotta a sette giorni per i vaccinati, mentre per i non vaccinati è di 10.

ATS/pon
Condividi