Bocciati in ospitalità
Bocciati in ospitalità (keystone)

Svizzeri poco accoglienti

E' il parere dei lavoratori specializzati stranieri, oggi più severi che uno o due anni fa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I lavoratori specializzati stranieri che trovano occupazione in Svizzera non si sentono benvenuti, faticano ad allacciare amicizie e considerano poco cordiali i locali. Peggio che in Vietnam o Uganda, come risulta da un'indagine curata dal portale InterNations.

In questa terza edizione del sondaggio, la Confederazione è scesa dal quarto posto del 2014 e dal 14mo dello scorso anno al 31mo su 67 nazioni considerate. La perdita di 17 posizioni in 12 mesi pone il paese sullo stesso piano di Emirati Arabi Uniti (-21), Indonesia e Hong Kong (-18) in una graduatoria in cui Taiwan, Malta ed Equador spiccano per le loro virtù e Nigeria, Kuwait e Grecia per le loro chiusure.

Più nel dettaglio, le lodi riguardano qualità della vita in generale, con buone note, in particolare, per trasporti, sicurezza e sanità. Dal punto di vista sociale però la percezione è disastrosa e ci si piazza solo al quart'ultimo posto. L'accettazione del multiculturalismo, insomma, non si estende ai nuovi arrivati.

ATS/dg

 

Condividi