Edilizia e industria delle macchine in pesanti difficoltà (keystone)

Tanti impieghi a rischio Covid-19

La pandemia blocca ili settore delle costruzioni, mentre è ancor più grave la situazione per l'industria metalmeccanica con molti posti minacciati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La pandemia da Covid-19 sta mettendo in ginocchio svariati settori professionali svizzeri, creando le condizioni per una situazione negativa che già a breve termine potrebbe avere pesanti ricadute sull’occupazione.

Nel settore della costruzione il giro d'affari, appunto sulla scia del coronavirus, fa un balzo indietro di un decennio: nel secondo trimestre si è attestato a 5,0 miliardi, la cifra più bassa dal 2010 per un periodo aprile-giugno e in contrazione dell'8% su base annua. Lo afferma mercoledì la Società svizzera degli impresari costruttori (SSIC), che esorta gli enti pubblici ad accelerare le procedure e a dare lavoro alle imprese. Inoltre, la SSIC sottolinea come le norme igieniche e di distanza imposte dalla pandemia stiano pregiudicando la produttività su molti cantieri.

E se l’organizzazione sottolinea che anche di fronte alla crisi del Covid-19 l'edilizia è stata comunque in grado di mantenere il suo ruolo di importante datore di lavoro e di preservare gli impieghi, gli effetti della pandemia potrebbero avere ricadute più gravi sui posti di lavoro nel caso dell’industria metalmeccanica ed elettrica (MEM).

In quest’ambito si è registrato infatti un drastico crollo nel secondo trimestre del 2020, con i nuovi ordini diminuiti del -19,5% su base annua, le vendite del -19,7% e le esportazioni del -24,6%.

L’organizzazione mantello Swissmem teme che nei prossimi dodici mesi ci saranno importanti tagli di posti di lavoro e valuta la situazione dell'industria MEM svizzera tetra. Tuttavia, a seconda del segmento di mercato, l’andamento degli affari per le singole aziende si può presentare anche in modo molto diverso, ma per Swissmem le prospettive a breve termine lasciano poco spazio all'ottimismo.

L'industria metalmeccanica soffre

L'industria metalmeccanica soffre

TG 12:30 di mercoledì 26.08.2020

 
ATS/EnCa
Condividi