Un'immagine scattata venerdì pomeriggio a Zurigo (Keystone)

Tornano i Fridays for future

Manifestazioni in difesa del clima si sono tenute in sette città svizzere, così come in molte altre nazioni

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Diverse migliaia di persone, perlopiù giovani, sono scesi in piazza venerdì anche in sette città svizzere nell'ambito dello sciopero globale per il clima di Fridays for future.

A Zurigo, hanno preso parte alla manifestazione alcune migliaia di giovani, ha riferito un fotografo all'agenzia Keystone-ATS. Gli organizzatori hanno parlato di cinquemila manifestanti.

A Basilea, circa 400 persone si sono riunite per una manifestazione autorizzata al parco De Wette. A San Gallo circa 150 giovani hanno sfilato con fischietti e cartelli che richiamavano l'attenzione sui record di temperatura di questa estate. Ci sono state proteste anche in altre città come Berna e Baden.

Dopo un'estate torrida, incendi boschivi e inondazioni, nonché profitti record delle aziende produttrici di combustibili fossili, la rabbia, ma anche la volontà di un cambiamento del sistema è enorme, hanno detto gli organizzatori.

Si è trattato dell'undicesima dimostrazione del movimento globale dello sciopero per il clima. Manifestazioni si sono tenute in tutti i continenti, anche nell'Artico e nell'Antartide, con il motto "People not Profit".

ATS/Red.MM
Condividi