Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (keystone)

Un nuovo virus trasmesso dalle zecche

Scoperta in Svizzera la presenza di un agente patogeno che causa sintomi simili alla meningoencefalite

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Ricercatori dell'Università di Zurigo hanno individuato su zecche svizzere un nuovo virus scoperto per la prima volta in Cina nel 2017 e chiamato Alongshan (ALSV).

Finora erano note le trasmissioni del virus che provoca la menigoencefalite verno-estiva (MEVE), che può causare l'infiammazione del cervello e delle meningi, e dei batteri che possono causare la malattia di Lyme, nota anche come borreliosi.

Il virus Alongshan appartiene alla stessa famiglia del virus MEVE e provoca sintomi analoghi: febbre alta, cefalee e affaticamento. In Cina, dove è stato scoperto, nessuna delle persone colpite ha però sviluppato gli anticorpi del MEVE.

I ricercatori hanno esaminato zecche raccolte nel 2021 e 2022 in diverse regioni svizzere: "Sorprende il fatto che i virus ALSV sono risultati più frequenti dei virus MEVE", afferma Cornel Fraefel, direttore dell'Istituto virologico.

A tutt'oggi non esiste però né una vaccinazione né un metodo di test per questo virus e, sempre a Zurigo, è in fase di sviluppo un test diagnostico.

Svizzera, aumentano le zecche

Svizzera, aumentano le zecche

TG 20 di sabato 09.04.2022

 
ATS/Red.MM
Condividi