Cinque vittime delle slavine durante lo scorso weekend (archivio keystone)

Valanghe mortali nelle Alpi

Travolti e uccisi diversi sciatori in pochi giorni: almeno 6 morti da sabato scorso

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È un bilancio davvero pesante quello delle vittime causate dal distacco di valanghe negli ultimi giorni. Ed è di poco fa la notizia di un ulteriore decesso nella zona di Verbier (VD) durante la mattinata di oggi, lunedì. Una slavina ha travolto alcuni sciatori e ha ucciso un 38enne di nazionalità britannica. Un altra persona, gravemente ferita, è stata trasportata in elicottero all'ospedale di Sion.

Nel pomeriggio di ieri una valanga ha travolto un gruppo di sciatori in prossimità di Gstaad. Uno di loro è riuscito a liberarsi dalla neve, salvando poi un compagno. Un altro del gruppo è stato invece ritrovato solo al termine di una lunga ricerca ed è deceduto poco dopo il ricovero in ospedale.

Sempre ieri pomeriggio altre 4 persone sono state investite da una slavina nell'area di Rochers-de-Naye, al di sopra di Montreux. Uno degli sciatori - un 19enne - è morto e un altro ha riportato lesioni di lieve entità.

Sabato scorso, ricordiamo, altre tre persone hanno perso la vita a causa di valanghe: una nella regione di Klosters e altre due a Engelberg (OW) e Stoos (SZ).

Non è invece morto a causa di una valanga, ma mentre percorreva un tratto fuori pista, uno sciatore 46enne precipitato domenica da una roccia ancora nel comprensorio di Verbier (VD). L'uomo, elitrasportato in ospedale, è deceduto nel corso della serata.

Red.MM/ARi

Condividi