(Ke)

Verdi sempre più soli

Anche i Verdi liberali sono sempre meno convinti della candidatura al governo di Regula Rytz

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nell'ultimo fine settimana prima dell'elezione del Consiglio federale e al termine della prima settimana della 51esima legislatura, si fanno sempre più rari, nei corridoi di palazzo, i sostenitori della candidatura dei verdi a un posto nella stanza dei bottoni. Tanto che oltre allo scetticismo apertamente manifestato venerdì dalle consigliere nazionali del PS Edith Graf-Litscher (TG) e Martina Munz (TG), si aggiunge oggi  sulle colonne del Sonntagsblick, il presidente dei Verdi liberali Jürg Grossen.

Per il presidente dei liberali verdi Jürg Grossen (BE) una candidatura unica dei verdi al governo non corrisponde alle esigenze del suo partito
Per il presidente dei liberali verdi Jürg Grossen (BE) una candidatura unica dei verdi al governo non corrisponde alle esigenze del suo partito (Keystone)

Secondo il parlamentare bernese infatti il suo partito ha sempre segnalato interesse soltanto per una candidatura dell'area ecologista moderata e per un ticket di più candidati. Aspetti che mancano entrambi alla candidatura unica di Regula Rytz, nota per le sue posizioni apertamente di sinistra.

Alle considerazioni di Grossen, sempre sul domenicale zurighese, si aggiungono infine anche quelle del suo collega di partito Beat Flach (AG) cui non piace il fatto che i verdi considerino come scontato il sostegno dei verdi liberali e che di conseguenza giudica poco entusiasmante la candidatura di Regula Rytz.

Blick/mpe
Condividi