L'allontanamento di una caravana da un terreno agricolo, nel canton Vaud nel 2012
L'allontanamento di una caravana da un terreno agricolo, nel canton Vaud nel 2012 (KEYSTONE)

I Rom non discriminati dalla stampa

La Commissione federale contro il razzismo pubblica i risultati di uno studio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Oltre l'80% dei contributi giornalistici in Svizzera non discrimina i Rom. Se un articolo su due incorre a delle generalizzazioni, solo uno su otto li associa a stereotipi negativi.

Questo è il risultato di uno studio che la Commissione federale contro il razzismo (CFR) ha chiesto all'Università di Zurigo.

La CFR, le cui parziali conclusioni erano già note nel 2012, invita i media a non ridurre alla componente etnica problemi sociali complessi e li incoraggia a variare gli approcci comprendendo le realtà socioeconomiche vissute da queste minoranze nel nostro paese. Si deplora in particolare che solo nel 13% dei casi si sia data la parola alla comunità interessata.

L'informazione sul tema in Svizzera si concentra sul nomadismo e sui comportamenti devianti e criminali, mentre quando si riferisce della situazione all'estero ci si concentra sulle discriminazioni di cui la minoranza è vittima e sugli sforzi di integrazione.

ATS/swing


Condividi