Didier Burkhalter nelle vie di Pristina con l'ambasciatrice elvetica in Kosovo
Didier Burkhalter nelle vie di Pristina con l'ambasciatrice elvetica in Kosovo (KEYSTONE)

La Svizzera sostiene sempre il Kosovo

Aiuti finanziari e per la democrazia garantiti al paese balcanico dal ministro elvetico degli esteri Didier Burkhalter almeno fino al 2016

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La crisi ucraina e il processo di pace nei Balcani sono stati al centro dei colloqui del presidente della Confederazione e dell’OSCE Didier Burkhalter venerdì in Kosovo. Il ministro degli esteri elvetico ha assicurato ai suoi interlocutori, il primo ministro Hashim Thaci e il responsabile degli affari esteri kosovaro Enver Hoxhaj, che la Svizzera continuerà a sostenere Pristina.

Burkhalter ha garantito al Kosovo il sostegno finanziario elvetico in ragione di 88 milioni di franchi fino al 2016. L’appoggio elvetico va a progetti di sviluppo economico e democratico del paese balcanico e per favorire, tramite l’OSCE, il dialogo tra albanesi e serbi kosovari.

Dopo un breve incontro con il presidente Atifete Jahjaga, Didier Burkhalter ha visitato il quartier generale della KFOR, la forza di pace in Kosovo, nella quale è integrata anche la Swisscoy, la compagnia di pace elvetica.

Red.MM/ATS/Swing



 

Condividi