Bombinasco, soccorritori e autorità
Bombinasco, soccorritori e autorità (rescue media)

“Un fenomeno straordinario”

Silvio Seno, esperto, sulla frana di Bombinasco ricorda: “bisogna aggiornare la carta dei rischi geologici”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

“Questi fenomeni sono straordinari e improvvisi e avvengono quando un terreno, su un pendio particolarmente ripido, si satura d’acqua. Questo, senza preavviso e senza segnali, può scendere a valle improvvisamente travolgendo tutto”, con queste parole Silvio Seno, ospite del radiogiornale delle 8.00, spiega la probabile dinamica di quanto avvenuto a Bombinasco.

“Terra e acqua scendono a valle in breve tempo ed è quasi impossibile mettersi in salvo”, sottolinea il direttore dell’Istituto scienze della terra della SUSPI, scuola  univestiaria professionale della Svizzera italiana, stando al quale: “In questo caso il bosco non è riuscito a svolgere la sua funzione protettiva probabilmente a causa delle eccezionali precipitazioni e, come detto pendenza del terreno eccessiva; in queste frane il primo strato di terreno che solitamente cede e viene a valle”.

“La carta dei rischi geologici in Ticino deve essere aggiornata periodicamente, soprattutto in Ticino, regione di montagna poiché il territorio evolve, aumentano i dati a disposizione degli esperti e migliorano anche le conoscenze dei fenomeni ,non solo atmosferici”, sottolinea Seno.

RG/bin

Dal TG20:

Dal Quotidiano:

Per saperne di più:

 
Condividi