Nel 2021 il Dipartimento del territorio ha preso misure urgenti per fronteggiare una situazione di smog acuto (Tipress)

Aria, limiti parzialmente rispettati

Le concentrazioni dei principali inquinanti hanno fatto registrare riduzioni importanti in Ticino, ma restano problemi legati alla ripresa delle attività umane

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nonostante l'influsso pluriennale positivo sulla qualità dell’aria derivante dal progresso tecnologico e quindi dalla riduzione delle emissioni di inquinanti, anche nel 2021 diversi valori limite fissati dall'ordinanza federale contro l'inquinamento atmosferico rimangono superati in tutte le zone del cantone (urbane, suburbane e rurali) per quanto riguarda l'ozono e, in buona parte di esse, per quanto riguarda le polveri fini, in particolare le polveri ultrafini.

A rivelarlo è il dettagliato rapporto "Qualità dell'aria" emesso dal Dipartimento del territorio, consultabile in rete.

Va detto che nel 2021 le maggiori emissioni di inquinanti dovute alla ripresa delle attività e al ristabilimento dei flussi di traffico dopo il lockdown sono state compensate da condizioni meteorologiche favorevoli per la qualità dell’aria, in modo particolare da una quasi totale assenza di periodi prolungati di stabilità atmosferica.

Il rapporto completo sulla qualità dell'aria in Ticino nel 2021

 
sdr
Condividi