Ecco come dovrebbe apparire l'anfiteatro
Ecco come dovrebbe apparire l'anfiteatro (Arch. Sassi)

Arzo, un anfiteatro in cava

Il Patriziato ha presentato la domanda di costruzione per realizzare il suo progetto di valorizzazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Un anfiteatro naturalistico per ospitare eventi pubblici in cava. Intende realizzarlo il Patriziato di Arzo che ha inoltrato al Comune la domanda di costruzione per dare concretezza al suo progetto volto a riqualificare quanto resta dell'attività estrattiva ex-Caldelari. L'investimento previsto ammonta a poco più di 500'000 franchi.

La cava dismessa
La cava dismessa (Arch. Sassi)

I piani (elaborati dall'architetto Enrico Sassi in collaborazione con il biologo Alberto Conelli) prevedono la creazione di un percorso pedonale (passerella in legno e sentiero) che conduce fino all'area panoramica attrezzata del belvedere che sovrasta l’intera cava. La costruzione di quattro gradonate in marmo di Arzo disposte ad emiciclo permette la realizzazione di eventi, integrandosi con la sistemazione naturalistica comprendente stagno, saliceto, biotopi e prati paludosi.

Il progetto complessivo prevede anche la ripresa dell'estrazione, la realizzazione di un'aula e di un sentiero didattico.

La rivitalizzazione delle cave figura sulla piattaforma di ricerca fondi promossa dagli Enti regionali di sviluppo. Finora ha raccolto 200 franchi.

Diem

Condividi