Attenti alle microplastiche

Presentato il primo studio sulla loro presenza nel Ceresio: mediamente ci sono 0.2 particelle al metro cubo

  • Ascolta
  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La concentrazione di microplastiche nel Ceresio è di circa 0.2 particelle al metro cubo, la loro presenza è variabile ma complessivamente simile nei due principali bacini: sono alcuni dei risultati del primo studio sull’inquinamento da microplastiche nel Lago di Lugano, promosso dal Dipartimento del Territorio (DT) e presentato giovedì a Bellinzona.

La presenza di microplastiche nel Ceresio è di poco inferiore a quella del Lemano e del Verbano; ad essere predominanti sono inoltre i frammenti di plastica prodotti dalla degradazione di oggetti più grandi, come gli imballaggi.

Dalla presentazione del DT
Dalla presentazione del DT (ti.ch)

Per il momento non si riscontrano particolari rischi per gli organismi acquatici (più preoccupante è l’inquinamento generato dai residui di farmaci, pesticidi o sostanze endocrine). Tuttavia, aggiunge la ricerca, sono necessari ulteriori approfondimenti e bisogna varare misure per ridurre l’immissione di microplastiche nel lago.

Il DT proseguirà dunque con il monitoraggio e nel contempo avvierà una campagna di sensibilizzazione sul tema rivolta alla popolazione.

Microplastiche nel Ceresio

Microplastiche nel Ceresio

Il Quotidiano di giovedì 10.01.2019

 
 
ludoC
Condividi