Il logo di BSI
Il logo di BSI (keystone)

BSI nel mirino dell'MPC

Incarto per uno scandalo finanziario legato ad un Fondo malese - Si dimette Stefano Coduri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha aperto una procedura penale nei confronti di BSI. Lo stesso Ministero ha dato notizia dell'avvio della procedura martedì mattina in una nota stampa. BSI sarebbe coinvolta in uno scandalo finanziario legato al Fondo malese 1MDB. "BSI SA ha violato gravemente le disposizioni legali in materia di riciclaggio di denaro e il requisito dell’irreprensibilità", si legge in un comunicato della FINMA, che la sanziona con la confisca di 95 milioni. Infatti, "ha effettuato, nell’arco di diversi anni, molteplici transazioni considerevoli finalizzate a scopi non trasparenti e, nonostante i sospetti manifesti, non ne ha accertato i retroscena".

Il dimissionario Stefano Coduri
Il dimissionario Stefano Coduri (© Ti-Press / Pablo Gianinazzi)

Fino ad oggi nei guai per i fondi malesi erano finiti funzionari dell'istituto di credito. Oggi è la stessa banca ad essere messa sotto accusa dal Ministero. La notizia ha già avuto la prima conseguenza importante: il CEO della BSI, Stefano Coduri, si è dimesso. Alla sua successione è stato designato Roberto Isolani.

Persa la licenza a Singapore

La decisione di avviare il procedimento si basa sul sospetto che vi siano carenze nel funzionamento dell'organizzazione interna della banca. Motivo per cui l'istituto, secondo il Ministero, non sarebbe in grado di impedire delle infrazioni (riciclaggio e  corruzione di pubblici ufficiali stranieri). La BSI si è intanto vista ritirare la licenza per operare a Singapore, le cui autorità definiscono la vicenda come "il peggior caso di malversazioni fino ad ora constatato" sul loro territorio.

Per la FINMA la banca dovrà essere sciolta
Per la FINMA la banca dovrà essere sciolta (keystone)

La FINMA approva l'acquisto di BSI

L'Autorità di sorveglianza dei mercati finanziari, la citata FINMA, dà intanto il via libera all'acquisto della BSI da parte del gestore patrimoniale zurighese EFG International. Questo a condizione che "BSI venga completamente integrata e successivamente sciolta". Prosegue quindi l'iter (malgrado l'apertura di un'inchiesta da parte dell'MPC, vedi sopra) per l'ottenimento delle altre autorizzazioni, che dovrebbe terminare, "al più tardi", nel quarto trimestre dell'anno, indica una nota di EFG International.

ATS/Swing

Dal TG 20

La fine di BSI

La fine di BSI

TG 19:54 di martedì 24.05.2016

Il commento dell'ospite, Alfonso Tuor

Il commento dell'ospite, Alfonso Tuor

TG 19:54 di martedì 24.05.2016

Dal Quotidiano

BSI, le accuse del MPC

BSI, le accuse del MPC

Il Quotidiano di martedì 24.05.2016

BSI, le conseguenze sulla piazza

BSI, le conseguenze sulla piazza

Il Quotidiano di martedì 24.05.2016

BSI, le conseguenze sulla piazza

BSI, le conseguenze sulla piazza

Il Quotidiano di martedì 24.05.2016

BSI, le considerazioni di Paolo Bernasconi

BSI, le considerazioni di Paolo Bernasconi

Il Quotidiano di martedì 24.05.2016

Dal TG 12.30

BSI nella bufera

BSI nella bufera

TG 12:27 di martedì 24.05.2016

BSI, chiusura a Singapore

BSI, chiusura a Singapore

TG 12:27 di martedì 24.05.2016

Le considerazioni dell'MPC

Le considerazioni dell'MPC

TG 12:27 di martedì 24.05.2016

 
Condividi