Un contesto eccezionale non basta a assicurare il futuro dello sci a Cardada-Cimetta (sciclubcardada.ch)

Basta sciate a Cardada

Lo sci club locale ha deciso di rinunciare alla gestione delle sciovie e alla preparazione delle piste

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La storia dello sci a Cardada sembra essere definitivamente finita. Lo sci club Cardada, riunito venerdì in assemblea, ha formalizzato la decisione di abbandonare la gestione delle sciovie (le ancore Vegnasca e Cimetta e del pony lift) e la preparazione delle piste in vetta alla montagna locarnese.

Un'attività sempre più difficile da garantire (a causa dell'aleatorietà dell'innevamento legata anche al riscaldamento globale) e da finanziare (a causa dell'evoluzione delle abitudini e del costante calo del numero degli sciatori). Da qui l'idea di procedere a una riconversione dell'offerta invernale in modo da assicurare l'attrattiva del comprensorio di Cardada-Cimetta.

Ora resta da sciogliere il nodo sulla proprietà della Capanna Cimetta. La Cardada Impianti Turistici, che come stabilito da un accordo preesistente non può rilevare le sciovie, vorrebbe acquistarla, però perché capolinea degli impianti, lo sci club, non intende venderla. In settimana si terrà quindi un incontro con la mediazione del Convivio intercomunale dei sindaci del Locarnese.

Cardada dice addio agli sci-lift

Cardada dice addio agli sci-lift

Il Quotidiano di sabato 19.10.2019

 
Not/Diem/Nad
Condividi