Canetta: "Notizie false"

Il direttore della RSI risponde alle indiscrezioni sulle modalità dei licenziamenti — VIDEO

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Maurizio Canetta, direttore della RSI, ribatte alle indiscrezioni sulla modalità dei licenziamenti avvenuti nelle ultime ore in azienda, che raccontano (vedi i comunicati dei sindacati qui sotto) di modi che rasentano "l'epurazione". "Circolano parecchie falsità, che ho smentito e continuo a smentire", ha spiegato da Comano. "Bisognerebbe fare alcune verifiche prima di diffondere notizie così delicate. Le persone non le trattiamo come delinquenti". (Guarda il video).

"Non è nemmeno vero che tutte le misure di risparmio sono cadute sui dipendenti, come riferiscono i sindacati", ha detto. Il progetto del nuovo "Campus multimediale" è spesso messo a confronto con i tagli decisi per rientrare nel piano nazionale di riduzione dei costi. "È un investimento sul territorio e su una visione futura, per una sede multimediale unificata".

La sensazione è che i provvedimenti sul personale siano un'operazione politica: "Tutto si può interpretare... —  afferma Canetta — Mi sembra una dietrologia eccessiva, che non crede all'indipendenza e alla capacità di giudizio della direzione generale. "Siamo dentro la rivoluzione — avverte il direttore, parlando delle sfide future non solo dell'unità aziendale della Svizzera italiana, ma di tutta la SSR —. Il pubblico la sta già facendo e noi dobbiamo esserci. Realizziamo i contenuti e dobbiamo farli fruire decidendo a priori come organizzarli".

px

La presa di posizione dei sindacati

 

Il comunicato di Syndicom
Il comunicato di Syndicom (RSI)

La trasmissione di Modem del 28 gennaio 2016

Dal Quotidiano:

Tagli discussi alla RSI

Tagli discussi alla RSI

Il Quotidiano di mercoledì 27.01.2016

Dal TG12.30:

Condividi