In meno di 10 anni la cifra d'affari è passata da 110 milioni di franchi a 35
In meno di 10 anni la cifra d'affari è passata da 110 milioni di franchi a 35 (© Ti-Press)

Casinò di Lugano in rosso

La casa da gioco ha stimato una perdita di 2,5 milioni di franchi - Non sono previsti licenziamenti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La direzione del Casinò di Lugano stima una perdita di 2,5 milioni di franchi per il 2015 con una diminuzione di quasi il 30% della cifra di affari. Quest'ultima in meno di 10 anni è passata da 110 milioni a circa 35.

Dopo i tagli di inizio anno, che hanno toccato una ventina di dipendenti, la direzione non prevede però nuovi licenziamenti.

"La perdita", si legge in una nota diramata giovedì, "è dovuta principalmente alla decisione della Banca Nazionale Svizzera di abbandonare il cambio minimo fisso, alla contrazione dovuta al ridimensionamento della casa da gioco e alla perdita strutturale del settore".

Colpevole, secondo la direzione, anche la concorrenza del gioco online e la posizione geografica poco attrattiva del casinò, "l'ultimo su tre che il cliente trova varcando il confine a Chiasso".

ZZ

Dal Quotidiano:

Nubi scure sul Casinó di Lugano

Nubi scure sul Casinó di Lugano

Il Quotidiano di giovedì 17.09.2015

Condividi