L'entrata della sede in Viale Stazione 25 a Bellinzona (RSI)

Città dei mestieri una realtà

La struttura, che offrirà in un unico spazio consulenze, documentazioni, conferenze e incontri con aziende, aprirà al pubblico il 25 gennaio

Il prossimo 25 gennaio la Città dei mestieri della Svizzera italiana sarà aperta al pubblico a Bellinzona, nello stabile ex Felix e già sede della Banca del Gottardo, in Viale Stazione 25. La notizia, nell’aria, è stata confermata lunedì nel corso di una conferenza stampa dai rappresentanti del Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport.

Nel corso dell’incontro con i media, la divisione della formazione professionale ha dal canto suo illustrato lo stato del cantiere in vista della prossima inaugurazione, anche forte del recente riconoscimento da parte del comitato “Réseau international des Cités des métiers", che di fatto ha permesso l’entrata formale del progetto nella rete internazionale.

 

 

“La Città dei mestieri della Svizzera italiana sarà aperta ogni pomeriggio dal lunedì al venerdì e il sabato mattina, proprio per facilitarne la fruibilità e diventare un servizio pubblico per i cittadini ma anche per le aziende”, viene sottolineato in un comunicato, nel quale si ricorda che: “La gestione quotidiana sarà garantita da un centinaio di collaboratori”. La consulenza individuale sarà completata con una ricca agenda d’incontri, appuntamenti informativi, corsi di formazione, conferenze o atelier gestiti e promossi dai servizi cantonali o dalle organizzazioni del mondo del lavoro.

 

Il progetto aveva subito più battute d’arresto, sia per ragioni finanziarie, sia per le polemiche suscitate intorno all’operazione immobiliare legata all’acquisto dello stabile eVita a Giubiasco, precedente proposta di insediamento, poi scartata.

Una città aperta e ricca di promesse

Una città aperta e ricca di promesse

Il Quotidiano di lunedì 02.12.2019

 
bin
Condividi