L'ospedale regionale di Lugano
L'ospedale regionale di Lugano (tipress)

Civico, contagio da epatite C

Quattro pazienti infettati a Lugano. Il medico cantonale: "Succede in tutti gli ospedali"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Quattro pazienti sono stati infettati dal virus dell’epatite C, lo scorso 19 dicembre, presso l’ospedale Civico di Lugano. A segnalarlo, mercoledì, è il Dipartimento della sanità e della socialità. Si tratterebbe di un caso isolato.   

Non è ancora chiaro quali siano le cause dell’incidente, ma l’ipotesi più probabile è che una persona sottoposta ad una TAC fosse portatrice cronica dell’epatite C e che siano stati commessi errori di manipolazioni e nelle procedure di preparazione dell'esame. Lo stesso effettuato anche dai pazienti infettati, i quali sono stati convocati singolarmente e, si legge in un comunicato, "sono stati sottoposti ai test necessari e hanno potuto beneficiare del sostegno per affrontare la situazione". 

Il Ministero pubblico è stato informato dell’accaduto. Il medico cantonale ha da parte sua ordinato le verifiche del caso e le analisi delle procedure, nel frattempo avviate in collaborazione con il personale dell’ospedale di Lugano.

"Succede in tutti gli ospedali"

"È un evento raro. Questi casi succedono in tutti gli ospedali del mondo. Le nostre procedure ci hanno permesso di accertare subito il problema", ha spiegato il medico cantonale Giorgio Merlani alle Cronache della Svizzera italiana.

Red. MM/CSI

Condividi