Dieter Schwank in un'immagine d'archivio (©Keystone)

Covid-19, AlpTransit chiede una deroga

Lo ha dichiarato alla RSI il CEO Dieter Schwank: il 4 settembre l'azienda deve consegnare la galleria del Ceneri alle FFS

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

“Abbiamo formalmente richiesto una deroga alle autorità ticinesi per garantire che potremo continuare il lavoro senza restrizione”. Lo ha dichiarato alla RSI Dieter Schwank, CEO di AlpTransit.

L’azienda ha infatti una data sul calendario, che è decisamente più “cruciale” delle altre: il 4 settembre 2020, il giorno della consegna della galleria di base del Monte Ceneri alle FFS. Per raggiungere l’obbiettivo AlpTransit deve testare l’opera in tutti i suoi dettagli. Una fase di prova iniziata il primo marzo è ora interrotta. Durante questa settimana non entrerà nessun treno con tecnici a bordo.

In attesa di una risposta da Bellinzona, che potrebbe concedere la deroga, AlpTransit assicura il rispetto delle regole. “Vogliamo focalizzarci sulla fase di test. Fin qui vengono usati i treni sui quali normalmente non si trovano più di 3-5 persone”.

L’obbiettivo è non perdere altro tempo, ma l’emergenza sanitaria mette in discussione anche il lavoro da compiere prossimamente. Per Dieter Schwank è però presto per trarre conclusioni: “rimangono ancora cinque mesi, ma naturalmente se perdiamo tempo… Ogni settimana è importante e non sappiamo quando finirà questa situazione e così tutto è aperto”.

Alptransit al tempo del coronavirus

Alptransit al tempo del coronavirus

Il Quotidiano di mercoledì 25.03.2020

 
CSI/Red.MM
Condividi