Un velivolo della Darwin
Un velivolo della Darwin (©Tipress)

Darwin taglia 30 impieghi

La compagnia ticinese contiene i licenziamenti per la soddisfazione del sindacato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Saranno una trentina i tagli al personale che effettuerà Darwin Airline. In un primo tempo la compagnia ticinese al 33,3% nelle mani dell’araba Etihad ne aveva annunciati circa il doppio. I collaboratori toccati dal procedimento potranno approfittare di un piano sociale e, se possibile, di un ricollocamento in altre strutture del gruppo Etihad.

Il comunicato di Etihad Regional, stigmatizza, ancora una volta, il comportamento dell’Ufficio federale dell’aviazione civile che non avrebbe supportato le richieste di Darwin-Etihad, soprattutto per quanto concerne la rotta Lugano-Zurigo, e che non si è ancora espresso sull’accordo commerciale tra le due compagnie. Darwin si augura che la situazione possa essere risolta definitivamente a breve.

"Il dialogo è pagante". L’OCST, per bocca di Lorenzo Jelmini, esprime rammarico per la perdita di posti di lavoro presso la Darwin Airline. Tuttavia, "non possiamo che essere soddisfatti per come si è svolta la trattativa tra il nostro sindacato e la direzione Darwin, grazie alla quale è stato possibile ridurre notevolmente il numero di persone coinvolte e attuare misure di sostegno ai collaboratori toccati dalla ristrutturazione".

Red.MM/Swing

Dal Quotidiano:

Condividi