Le macerie hanno invaso la strada
Le macerie hanno invaso la strada (RSI)

Davesco, il giorno dopo

Sempre critiche le condizioni del 44enne estratto dalle macerie.

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Restano sempre critiche le condizioni di salute del 44enne rimasto ferito in modo grave in seguito al crollo di una palazzina di tre piani a Davesco Soragno. Nella notte tra sabato e domenica, ricordiamo, è precipitato un muro di contenimento e uno stabile è stato spazzato via dai detriti e dal fango. Sotto le macerie i corpi senza vita di due donne di 34 e 38 anni, i cui funerali si svolgeranno mercoledì pomeriggio, uno alle 13.30, l'altro alle 15.30, nel Famedio del cimitero di Lugano.

Secondo le prime ricostruzioni il muro di sostegno dietro l’edificio ha ceduto e parte della parete è franata travolgendo la casa. Le macerie hanno invaso la strada che è rimasta chiusa.

 

Frattanto, complici anche le piogge che lunedì mattina stanno cadendo su praticamente tutto il Ticino, l'allarme resta elevato in tutto il Luganese per possibili altre frane, mentre il Ceresio, che è tornato a crescere ha richiesto l'intervento della Protezione civile per arginare l'invasione dell'acqua del Lungolago di Lugano. Frane e scoscendimenti sono segnalati in diversi comuni con il blocco di diverse strade. Problemi vengono segnalati anche dal Locarnese e dalla fascia di confine dalle Province di Como e Varese.

Red.MM/ZZ/Swing

Dal TG20

 

Dal Quotidiano

 

Frana a Davesco, due morti

 

Condividi