(© Ti-Press / Pablo Gianinazzi)

Dicasteri Lugano: l'UDC non ci sta

I democentristi parlano di "discriminazione" in Municipio nei confronti di Tiziano Galeazzi e avvertono: "Agiremo di conseguenza"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

A Tiziano Galeazzi è stato attribuito "un dicastero parziale, orfano della divisione finanze", una mossa "già anticipata pubblicamente in barba alla concordanza e alla collegialità dell’Esecutivo". Così l'UDC di Lugano ha espresso in una nota la sua delusione per la ripartizione dei dicasteri, dopo l'ingresso in Municipio del suo esponente che si è visto attribuire l'incarico per la consulenza e gestione, ma senza la divisione finanze, appunto, che invece è rimasta in capo al vicesindaco Michele Foletti. A Galeazzi, che si era classificato quarto nella lista Lega-UDC, sono stati assegnati anche i servizi sicurezza e salute (finora parte del Dicastero sicurezza e spazi urbani) e statistica urbana.

Dicasteri, Foletti tiene le finanze

Dicasteri, Foletti tiene le finanze

Il Quotidiano di giovedì 02.09.2021

 

In un'intervista alla RSI, Foletti ha spiegato che nelle prossime settimane, l'Esecutivo dovrà presentare al Consiglio comunale diversi documenti finanziari delicati, tra cui il preventivo 2022. "Si tratta di documenti importanti che andranno difesi, e in Municipio abbiamo ritenuto che fosse un compito veramente difficile per una persona che entra per la prima volta", ha detto il vicesindaco in quota leghista, ricordando, che Galeazzi dai banchi dell'opposizione "ha sempre bocciato i preventivi e consuntivi della Città".

 

Una motivazione che non ha convinto i democentristi. "L’UDC è pronta a prendersi le proprie responsabilità quale partito di governo e a far fronte ai propri doveri per il bene di Lugano e della cittadinanza, sebbene le arroganti premesse non lasciano ben sperare", si legge nel comunicato diramato giovedì sera, che si conclude con un avvertimento: "L’UDC e il proprio gruppo in Consiglio comunale trarranno le proprie conclusioni e agiranno di conseguenza. Il nostro obiettivo è e resta la tutela del benessere dei cittadini luganesi e le migliori condizioni di sviluppo per Lugano".

Marco Chiesa: una discriminazione fra municipali

"L'entrata in Municipio non l'avremmo voluta con queste modalità. Purtroppo sono molto deluso", ha sottolineato il presidente sezionale Alain Bühler in una dichiarazione riportata da La Regione, in cui sottolinea che con l'ingresso di Galeazzi nell'Esecutivo, l'UDC è un partito di Governo a tutti gli effetti. Sulla stessa scia, anche il presidente nazionale del partito: "L'impressione è che sia stata fatta una discriminazione fra municipali e questo non fa parte della nostra cultura politica", ha dichiarato Marco Chiesa.

C'è tensione tra Lega e UDC

C'è tensione tra Lega e UDC

Il Quotidiano di venerdì 03.09.2021

 
eb
Condividi